Per il solo settore Pesca e Acquacoltura in provincia di Rovigo le aziende si attestano a circa 2000 unità, mentre la provincia di Venezia conta 862 aziende.

Il fatturato annuo si attesta complessivamente intorno agli 800 Milioni di euro. Il numero complessivo degli addetti si aggira intorno alle 8.500 unità.
Le imprese hanno sede nei territori comunali di Chioggia, Ariano nel Polesine, Loreo, Porto Tolle, Rosolina, Taglio di Po, Porto Viro e operano nei settori della pesca/allevamento, della conservazione e commercio, e della trasformazione di pesce, crostacei e molluschi.

In Italia esistono solo 2 Distretti del settore ittico: quello di Mazzara del Vallo in Sicilia e il Distretto Ittico di Rovigo e Chioggia. Quello veneto si distingue per il fatto che il fatturato totale è rappresentato dalla filiera completa dell’ittico, che va dalla molluschicoltura – coltivazione di cozze, vongole e ostriche – all’industria conserviera ed il commercio del fresco. Una grande varietà di specializzazioni produttive che ne fanno un “settore a km zero”, dove il pescato viene in parte trasformato nelle immediate vicinanze, in parte venduto fresco grazie ad una logistica ben organizzata con la presenza di piattaforme del freddo e aziende di autotrasporto specializzato.

Al prodotto dell’attività primaria si affianca tutta l’attività di import/export di pesce fresco e surgelato e tutto ciò che l’industria di lavorazione e trasformazione è in grado di produrre, principalmente ad uso alimentare: quindi surgelati, conserve e piatti a base di pesce. Fanno parte del distretto alcune aziende leader nazionali nella produzione del conservato, come le alici e le seppioline che troviamo nei supermercati, prodotti oggi dai consumatori ed in continua espansione.

 

DESK INFORMATIVO: ORARI DI APERTURA E INFORMAZIONI

Il Desk informativo del Distretto Ittico è aperto al pubblico e alle aziende che desiderano avere informazioni e approfondimenti sui temi inerenti l’attività del Distretto con i seguenti orari:

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle 14.30 alle ore 17.30
Rif. Dott. Massimo Barbin – Presidente – tel. 0425 202210